Omaggio a Benny Golson

Riprende la stagione concertistica a Rosignano
Dopo il successo dell’anno scorso, il Comune e l’ISSM Mascagni, in collaborazione con Armunia, ripropongono i Concerti al Teatro Solvay. Il 19 gennaio, l’Ensemble Jazz del Conservatorio livornese in un “Omaggio a Benny Golson”

La nuova stagione concertistica del Comune di Rosignano M.mo, in convenzione con ISSM Mascagni di Livorno e in collaborazione con Armunia si apre venerdì 19 gennaio alle 21 al Teatro Solvay, riproponendo un’iniziativa che ha riscosso nell’anno passato un largo consenso di pubblico.

Al concerto del 19 gennaio, interamente dedicato al jazz, seguono un successivo appuntamento domenica 11 febbraio con la musica barocca - sono in  programma concerti per strumento solista e orchestra di Cimarosa e di Mozart - e quello di sabato 28 aprile con un programma che spazia dal Barocco al ‘900, con musiche di Boccherini, Rossini, Sibelius, Berio e con Paolo Carlini, solista di chiarissima fama e prestigioso docente del Conservatorio livornese, interprete del Concerto in Fa maggiore per fagotto, op. 75 di Carl Maria von Weber.

Questa stagione concertistica al Teatro Solvay è un’iniziativa che va consolidandosi e che crediamo si stia radicando in una collaborazione duratura con l’Amministrazione Comunale di Rosignano”, commenta Stefano Guidi, direttore del Mascagni. “Si tratta di un impegno di non poco conto per l’Istituto, che coinvolge docenti e studenti, che si trovano, questi ultimi, a misurarsi sul campo con quella che sarà la loro professione di strumentisti, di orchestrali, di solisti.

Come nella stagione 2017, con il bell’Omaggio a Tadd Dameron nel centenario della nascita, sarà l’Ensemble Jazz del Mascagni diretto da Mauro Grossi ad aprire la rassegna con un Omaggio a Benny Golson, compositore e arrangiatore jazz statunitense, virtuoso del sax tenore, che proprio in questo mese di gennaio compie 89 anni.

Si riprende così il filo del discorso che l’Ensemble aveva iniziato l’anno passato, poiché Golson - così come Dameron - fa parte di quella compagine di protagonisti della formidabile stagione jazzistica fiorita negli States agli inizi della seconda meta del ‘900.

Ancora studente di high school, a Filadelfia, suonava con musicisti come lui giovanissimi e come lui destinati a entrare da protagonisti nella storia del jazz: a cominciare da John Coltrane, tra i più grandi sassofonisti della storia del genere, il cui pensiero musicale ha poi avuto grande influenza su intere generazioni di musicisti.

Dopo una lunga esperienza, che lo vedeva collaborare con Tadd Dameron, Dizzy Gillespie, Lionel Hampton, Art Blakey, Golson si concentrò sullo studio della composizione orchestrale per tornare, poi, negli anni ’70 in attività nel mondo del jazz, di cui resta ancora oggi protagonista.

L’Ensemble Jazz del Mascagni si presenta nell’occasione in una formazione numerosa - una ventina di artisti e strumentisti, allievi della classe di Jazz di Mauro Grossi, cui si affiancano alcuni allievi delle classi di sassofono, tromba e flauto - con una proposta di nuovi arrangiamenti dell’opera di Golson composti dagli studenti del Dipartimento Jazz del Conservatorio livornese nell’ambito di un progetto didattico dell’anno accademico in corso.

Informazioni:

Ingresso: intero 10 euro, ridotto 8 euro (riduzioni per under 26, over 65, Istituto Mascagni, Gruppo Filarmonico Solvay, Schola Cantorum, Scuola Musicale Bacchelli, Università Popolare).

Le prenotazioni terminano il giorno prima del concerto. Apertura della biglietteria 1 ora prima del concerto. info: comune.rosignano.livorno.it armunia.eu

ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI "PIETRO MASCAGNI" - P. IVA 01261560492 - COD. FISC. 80007520499