Composizione DCPL 15

Puoi scaricare tutto il contenuto di questa pagina in formato PDF a questo link

Struttura del corso

Il piano di studi del corso, illustrato di seguito, prevede materie compositive a altre focalizzate sull’utilizzo dell’elettronica in tempo reale e differito, nonché della composizione assistita al computer.

 

Programma di ammissione

Il programma per l’ammissione al triennio di Composizione consta di una prova scritta in clausura, della durata massima di 10 ore, e di una prova orale.
La prova scritta tende a verificare le abilità tecniche del candidato nell’ambito della composizione e consiste, a scelta del candidato, in ordine preferenziale, in una delle seguenti prove:
  1. Realizzazione di un'esposizione di fuga a 3 voci, oppure di una composizione contrappuntistica in stile vocale o strumentale a 3 voci, su traccia assegnata dalla commissione
  2. Armonizzazione a 4 parti di un basso imitato assegnato dalla
    commissione
  3. Armonizzazione a 4 voci di una melodia di corale assegnata dalla
    commissione
Senza alcun obbligo, si consiglia comunque il candidato di scegliere la prova scritta corrispondente al massimo livello raggiunto negli studi precedenti.
 
La prova orale è volta ad accertare:
  1. Conoscenze pregresse sui fondamenti teorici della composizione musicale
  2. Le competenze musicali di base
  3. Le competenze pianistiche
 
Alla prova orale il candidato è invitato altresì a presentare, in bella copia, le esercitazioni didattiche svolte in precedenza  ed eventuali proprie composizioni.
 

Programma di esame delle materie compositive

  • Tecniche compositive I
    • Realizzazione di una Fuga a 4 voci su Soggetto assegnato dalla Commissione, in aula chiusa dotata di pianoforte, nel tempo massimo di 10+10 ore (due giorni), oppure
    • Realizzazione di un brano cameristico per organico da 4 a 13 strumenti, o di un brano per piccola orchestra, su spunto assegnato dalla Commissione, tempo di realizzazione 10 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Si dovrà anche accludere una memoria scritta, in formato PDF, che descriva i procedimenti compositivi adottati, l’impianto poetico e ogni altra caratteristica idonea a definire il lavoro
    • Presentazione dei lavori svolti durante l’anno; questi lavori dovranno contenere anche esempi afferenti alla prova scritta non scelta
    • Discussione delle prove scritte
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione I
Orchestrazione di un brano assegnato dalla Commissione per un organico di piccola o media orchestra, nel tempo massimo di 5 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Il candidato dovrà corredare la prova di una memoria scritta, in formato PDF, che illustri tecnicamente le scelte e i criteri orchestrativi adottati, anche con riferimento a quanto rintracciabile in esempi storici
  •  
  • Tecniche compositive II
    • Realizzazione di un brano per media orchestra, su spunto assegnato dalla Commissione, con o senza solisti strumentali, tempo di realizzazione 15 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Si dovrà anche accludere una memoria scritta, in formato PDF, che descriva i procedimenti compositivi adottati, l’impianto poetico e ogni altra caratteristica idonea a definire il lavoro
    • Presentazione dei lavori svolti durante l’anno
    • Discussione delle prove scritte
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione II
    • Orchestrazione di un brano assegnato dalla Commissione per un organico di media o grande orchestra, nel tempo massimo di 5 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Il candidato dovrà corredare la prova di una memoria scritta, in formato PDF, che illustri tecnicamente le scelte e i criteri orchestrativi adottati, anche con riferimento a quanto rintracciabile in esempi storici
    • Presentazione dei lavori svolti durante l’anno
    • Discussione delle prove scritte
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione III
    • Orchestrazione di un brano assegnato dalla Commissione, con particolare riguardo alle tecniche orchestrali del Novecento, per un organico di media o grande orchestra, nel tempo massimo di 5 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Il candidato dovrà corredare la prova di una memoria scritta, in formato PDF, che illustri tecnicamente le scelte e i criteri orchestrativi adottati, anche con riferimento a quanto rintracciabile in esempi storici
    • Presentazione dei lavori svolti durante l’anno
    • Discussione delle prove scritte
  •  
  • Ambienti esecutivi e di controllo per il live electronics
  • Composizione di un brano per strumento o strumenti, con o senza voce, e live electronics.
  • Il candidato dovrà presentare:
    • partitura realizzata con un programma di Videoscrittura musicale, da accludere alla memoria scritta (vedi oltre)
    • il materiale informatico completo per la realizzazione del live electronics: patch, file audio ecc.
    • una registrazione audio o audio/video dell’esecuzione del brano
    • memoria scritta, in formato PDF, che descriva la concezione generale del brano, le sue caratteristiche, gli attributi e il funzionamento del live electronics, i legami poetici e strutturali tra la parte elettronica e quella acustica e ogni altra caratteristica utile a definire l’elaborato
 
  • Composizione informatica I
  • Composizione di un brano cameristico per strumenti.
  • Il candidato dovrà presentare:
    • partitura realizzata con un programma di Videoscrittura musicale, da accludere alla memoria scritta (vedi oltre)
    • il materiale audio e informatico completo utilizzato: file audio, patch di OpenMusic ecc.
    • una renderizzazione audio del brano
    • una memoria scritta, in formato PDF, che descriva in dettaglio i procedimenti utilizzati, la forma, i processi algoritmici messi in atto e quant’altro utile a definire il lavoro svolto
  •  
  • Composizione informatica II
  • Composizione di un brano elettronico stereo o multicanale, o misto, per elettronica e strumenti.
  • Il candidato dovrà presentare:
    • partitura realizzata con un programma di Videoscrittura musicale, da accludere alla memoria scritta (vedi oltre)
    • il materiale audio e informatico completo utilizzato: file audio, patch di Openmusic ecc.
    • una renderizzazione audio del brano
    • una memoria scritta, in formato PDF, che descriva in dettaglio i procedimenti utilizzati, la forma, i processi algoritmici messi in atto e quant’altro utile a definire il lavoro svolto
  •  
  • Composizione
  • Realizzazione di un brano per media o grande orchestra, su spunto assegnato dalla Commissione, con o senza solisti vocali o strumentali, con o senza coro, con o senza inserti elettronici e/o elettronica in tempo reale, tempo di realizzazione 20 giorni. Il brano andrà consegnato realizzato su un programma di videoscrittura musicale, in formato PDF, congiuntamente ad una renderizzazione audio di buona qualità. Si dovrà anche accludere una memoria scritta, in formato PDF, che descriva i procedimenti compositivi adottati, l’impianto poetico e ogni altra caratteristica idonea a definire il lavoro svolto.
  •  
  • Composizione corale
Vedi docente designato.
  •  
  •  

Programmi di riferimento per le materie di compositive

  • Tecniche compositive I
    • La Fuga a 4 voci
    • La composizione per ensemble strumentale e/o orchestra da camera
    • Tecniche compositive del primo Novecento
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione I
    • Nozioni principali legate alla morfologia e all’uso degli strumenti
    • Criteri di associazione logico-funzionale tra gli strumenti dell’orchestra, con esempi analitici
    • L’orchestrazione dal Seicento all’Ottocento: esempi ed applicazioni
  •  
  • Tecniche compositive II
    • Tecniche compositive del primo Novecento
    • La composizione per media orchestra con o senza solisti strumentali
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione II
    • L’orchestrazione nel Novecento: esempi ed applicazioni
  •  
  • Strumentazione e orchestrazione III
    • L’orchestrazione nel Novecento: esempi ed applicazioni con particolare riguardo alle tecniche orchestrali avanzate
  •  
  • Composizione informatica I
    • Nozioni di composizione algoritmica: cenni storici, approcci possibili, bibliografia di base, linguaggi di programmazione e software
    • OpenMusic: installazione e configurazione
    • sviluppo algoritmico delle principali tecniche compositive del Novecento:
      • il linguaggio dodecafonico nella triade viennese, le invarianti di Babbitt
      • musica seriale e post-seriale: Babbitt, Boulez, Carter, Donatoni, Ligeti, Maderna, Manzoni, Messiaen, Nono, Stockhausen, Xenakis
      • la composizione con la Pitch-Class Set Theory
      • elementi di sviluppo parametrico di ritmo e altezze
    • nozioni di composizione attraverso la programmazione per vincoli
  •  
  • Composizione informatica II
    • il linguaggio Csound per la sintesi audio: nozioni principali e uso nei tipi di sintesi audio principali
    • le librerie OMChroma, om4csound, OMPrisma per OpenMusic
    • le librerie OM-SuperVP, OM-pm2, Modalys, OM-Spat per OpenMusic
    • esempi applicativi nelle principali tecniche di sintesi audio e di spazializzazione
  •  
  • Ambienti esecutivi e di controllo per il live electronics
    • Nozioni preliminari, brevi cenni di audio digitale, definizione di elettronica dal vivo, principali tecniche utilizzate, strutturazione dei parametri musicali e informatici
    • Esempi storici di composizioni coinvolgenti il live electronics (effetti utilizzati, allestimento, notazione in partitura) e spunto per possibili ricostruzioni in Max/MSP
    • Programmazione in Max/MSP:
      • strumenti di controllo
      • uso del MIDI
      • player, riverbero, Delay, Flanger, Chorus, filtri
      • nozioni di sintesi audio (additiva, sottrattiva, per modulazione, campionamento, granulare, per modelli fisici, analisi e risintesi del suono, vettoriale, per formanti, per distorsione non lineare) e possibili applicazioni all'esecuzione strumentale
      • FFT: nozioni generali ed esempi di applicazioni
      • interazioni tra suono dello strumento e calcolo audio
      • semplici elementi di composizione algoritmica
      • uso di plugin esterni: AU, VST, AMXD
      • cenni di spazializzazione
  •  
  • Composizione
    • Le tecniche compositive del secondo Novecento
    • La composizione per grande orchestra  con o senza solisti vocali o strumentali, con o senza coro, con o senza inserti elettronici e/o elettronica in tempo reale
  •  
  • Composizione corale
Vedi docente designato.
 

Prova finale

  • Tesi consistente di:
    • una partitura preferibilmente per orchestra, con o senza solisti strumentali e/o vocali, con o senza coro, con la facoltà di inserire anche l'elettronica in tempo differito e/o in tempo reale
    • illustrazione delle tecniche e dei processi compositivi, formali, poetici adottati per la composizione della partitura, nonché dei procedimenti di composizione algoritmica applicati, con illustrazione dei materiali informatici elaborati e utilizzati, da accludere alla tesi in formato idoneo al loro esame e alla loro verifica
    • realizzazione di una renderizzazione audio da allegare al lavoro e da ascoltare in fase di discussione della tesi. Durata consigliata intorno ai 15-20 minuti.
 

ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI "PIETRO MASCAGNI" - P. IVA 01261560492 - COD. FISC. 80007520499